Diritti del Lavoro

Il sito web di Workplace Relations fornisce informazioni in merito a diritti e a doveri in materia di lavoro dipendente e legislazione irlandese in materia di uguaglianza. Essi dovrebbero essere contattati direttamente per tutte le domande in relazione ai diritti del lavoro.

Datori di lavoro - Avvio di una Nuova Attività

Quando si avvia una nuova attività in Irlanda con dipendenti retribuiti, i datori di lavoro devono essere a conoscenza della legge pertinente applicabile in materia di impiego.

Qui, sul sito di Workplace Relations, sono disponibili informazioni per l'avvio di una nuova attività da parte di un datore di lavoro.

Lavoratori Distaccati

Un "lavoratore distaccato" è un dipendente che viene inviato dal proprio datore di lavoro in trasferta per svolgere un servizio in un altro Stato membro dell'UE su base temporanea. La Direttiva 96/71/CE del Consiglio definisce un lavoratore distaccato come un “lavoratore che, per un periodo limitato, svolge il proprio lavoro nel territorio di uno Stato membro diverso da quello nel cui territorio lavora abitualmente”. La definizione non include le persone che decidono autonomamente di cercare un impiego in un altro Stato membro, il personale navigante della marina mercantile o i liberi professionisti.

La direttiva 96/71/CE in materia di lavoratori distaccati è stata recepita nella legge irlandese come una miscellaneous provision del Protection of Employees (Part-time Work) Act 2001.

La legge prevede che l'intera gamma della legislazione irlandese sulla protezione dei lavoratori si applichi ai lavoratori stranieri distaccati o che altrimenti lavorano in questo Paese.

La Commissione Europea ha adottato una legislazione aggiuntiva per migliorare il monitoraggio delle situazioni di lavoro distaccato e migliorare l'osservanza delle norme vigenti sui lavoratori distaccati. Una nuova direttiva, la Direttiva UE 2014/67/UE sull'applicazione della Direttiva 96/71/CE ("la direttiva quadro"), relativa al distacco dei lavoratori, è stata adottata nel maggio 2014. La nuova direttiva è stata recepita nel diritto irlandese nel 2016 nel S.I. 412 of 2016 - European Union (posting of Workers) Regulations 2016.

Le misure chiave introdotte in questo regolamento includono:

  • l'obbligo per i fornitori di servizi stranieri di inviare lavoratori in Irlanda per informare la Workplace Relations Commission (WRC). Il fornitore di servizi deve fornire determinate informazioni (utilizzando la forma di dichiarazione prescritta scaricabile qui) che consentirà alla WRC di monitorare l'attività di registrazione e garantire la conformità alle regole di pubblicazione;
  • una responsabilità di subappalto nel settore edilizio per evitare che i lavoratori distaccati siano pagati meno dei loro diritti minimi. Nel caso in cui un lavoratore distaccato nel settore edilizio non sia retribuito dal datore di lavoro diretto in base alle aliquote legali applicabili, il contraente che si trova un livello più avanti nella catena di fornitura può anche essere ritenuto responsabile per il deficit della retribuzione netta;
  • la creazione di un diritto per un lavoratore distaccato di riferire un reclamo al direttore generale della WRC, che nomina sia il datore di lavoro diretto sia l'imprenditore di grado più alto come convenuti;
  • l'introduzione di una difesa di due diligence per il contraente in qualsiasi reclamo di fronte alla WRC. I regolamenti stabiliscono in dettaglio i test o i criteri che l'appaltatore dovrà soddisfare per avvalersi della difesa della due diligence;
  • nuove misure che consentono l'esecuzione delle sanzioni amministrative e pecuniarie transfrontaliere sostenute in un altro Stato membro da un fornitore di servizi nello Stato membro in cui ha sede il fornitore di servizi.

 

La Forma della Dichiarazione può essere presentata alla Workplace Relations Commission tramite e-mail (WRCpostedworkers@workplacerelations.ie) o per posta.

Le richieste telefoniche possono essere indirizzate alla linea informazioni della Workplace Relation Commission al numero 1890 80 80 90 o +353 59 917 8990 (Orario di apertura 09:30 - 17:00 - da lunedì a venerdì)

Ulteriori contatti per la Workplace Relations Commission sono disponibili qui.